12 settembre 2015
nel Parco Nord di Milano
allo spazio Oxygen

Biotutto: salvaguardiamo la vita dal suo inizio

Primo convegno della rivista Germogli

Il primo convegno proposto e organizzato da Germogli si svolgerà all’interno del Festival della biodiversità che si tiene ogni anno a settembre nel Parco Nord di Milano e che è ormai giunto alla sua nona edizione. Lo scopo della rivista Germogli, nata con l’intento di aiutare soprattutto i genitori e chi si occupa di bambini, è dichiarato già nel titolo, “Biotutto: salvaguardiamo la vita fin dal suo inizio”. Ci siamo prefissi perciò di richiamare l’attenzione sul metodo pedagogico Steiner-Waldorf, per attuare efficacemente il quale non basta mandare i figli nelle scuole che lo praticano ma è necessario anche prendere coscienza di tutto ciò che costituisce la vita umana sulla Terra.
Dell’Ambiente che, se è inquinato, caotico e malsano, turba lo sviluppo di un essere umano fin dal momento in cui si affaccia alla vita.
Dell’Architettura a misura d’uomo, che significa inoltre armonia, significa paesaggio cui la regolazione degli spazi rurali può dare un grosso contributo.
Dell’Alimentazione che, se è sana, implica un’Agricoltura non avvelenata dalla chimica che sfrutta il terreno in virtù unicamente del profitto creando tra l’altro desertificazione e quindi riflettendosi sull’ambiente stesso.
Della Medicina che non può essere quella che perde di vista l’uomo intero e curandolo per “settori” non tiene conto degli effetti collaterali talvolta gravissimi.
Dell’Arte, nessuna esclusa, che, pur lasciando spazio alla ricerca di nuove vie espressive individuali in tutte le sue branche, non può dimenticare la sua missione educativa riducendosi spesso a rigurgiti di un subcosciente morboso e malato.
Dell’Aspetto religioso dell’esistenza al quale un essere umano va introdotto fin da piccolo ma indirizzandolo verso una religiosità universalistica nel rispetto di tutte le espressioni in cui si è manifestata presso i vari popoli nel succedersi delle civiltà.
Tutto questo non può non confluire e conglobarsi nella Pedagogia, esserne il necessario corollario. Accompagnare nel lungo percorso evolutivo un essere umano per condurlo a divenire un adulto libero, equilibrato e responsabile può diventare così la più eccelsa opera d’arte che può realizzarsi soltanto con una stretta collaborazione fra scuola e genitori. Personaggi di riferimento del mondo antroposofico italiano si sono messi a disposizione sui vari temi qui accennati per dare il loro contributo a una visione dell’esistenza umana sulla Terra che ne tuteli l’elemento vitale (da cui per il titolo abbiamo creato il neologismo “Biotutto”) e offra una visione completa dell’uomo sottolineandone l’importanza fin dal suo primo vagito.


Giovanna-Chiantelli-colore_PPGiovanna Chiantelli
Comitato Scientifico di Germogli

Iscrizione e Registrazione

IL PROGRAMMA

Sabato mattino

09.30/10.15 Stefano Andi
10.20/11.05 Carlo Triarico
11.10/11.55 Claudio Elli
12.00/12.30 Domande del pubblico

Sabato pomeriggio

14.30/15.15 Shantih Pintor
15.20/16.05 Fabio Brescacin
16.10/16.55 Laura Borghi
17.00/17.30 Domande del pubblico
17.30/18.00 Breve saluto in musica (da confermare)

I RELATORI

Stefano Andi
Stefano Andi
L’architettura della natura in divenire in rapporto alla metamorfosi dell’uomo, che si evolve a partire dal bambino, al processo di urbanizzazione e al recupero di spazi naturali all’interno delle città.
Carlo Triarico
Carlo Triarico
L’importanza della biodinamica per i cittadini, in particolare per quelli “piccoli”, non solo dal punto di vista del cibo che si è soliti assumere per il nostro sostentamento ma anche in relazione all’ambiente metropolitano…
Claudio Elli
Claudio Elli
Dalla formica all’airone, dalla vipera alla volpe, anime con le ali che per compassione si sacrificano per l’uomo. Quale libertà per animali e uomini sempre più imprigionati dal cemento?

Biografia

Architetto. Nasce a Milano nel 1950 e si laurea al Politecnico di questa città nel 1975. Dopo alcune brevi collaborazioni in studi di architetti milanesi, nel 1977-78 si trasferisce a Dornach, Basilea (CH), dove approfondisce l’architettura di Rudolf Steiner e lavora nello studio di Alexander Tschakalow. Nel 1979 torna a Milano dove dapprima si affianca all’architetto Umberto Andi, poi (1986) apre un proprio studio professionale, impegnandosi a far conoscere e a sviluppare l’architettura organica vivente. Dal 1997 al 2012 ha fatto parte del consiglio direttivo internazionale del “Forum Internazionale Uomo e Architettura” di Amsterdam. Nel 2005 fonda con altri sei colleghi e collaboratori lo studio di architettura organica vivente “Forma e Flusso” di Milano. Dal 2010 al 2012 è stato presidente dell’Associazione Antroposofica Milanese. Nella primavera del 2013 ha promosso e curato in collaborazione con altri gli eventi collaterali alla mostra “Rudolf Steiner. L’alchimia del quotidiano” al MART di Rovereto.

Biografia

Presidente dell’Associazione per l’Agricoltura Biodinamica e direttore di APAB, istituto formativo riconosciuto, di Firenze. Storico della scienza, è autore di numerose pubblicazioni scientifiche. Dopo una laurea in Filosofia e il dottorato in Storia della scienza, studia a Oxford e a Berlino. Diviene ricercatore presso il Dipartimento di Biologia animale e Genetica dell’Università di Firenze, per il Museo di Storia della Scienza di Firenze, nonché responsabile della Sezione di Filosofia della scienza dell’Osservatorio Ximeniano. Approfondisce lo studio della biodinamica e amministra una cooperativa agricola. Avvia un’intensa attività di divulgazione. Ha insegnato Storia della Scienza presso lo Smith College. Ha coordinato, per la Facoltà di Agraria di Firenze, la sezione Biodinamica del Master in Agricoltura Biologica e Biodinamica. È stato consulente ARSIA Regione Toscana per l’Agricoltura sociale. È consigliere scientifico della Fondazione Italiana per la Ricerca in Agricoltura Biologica e Biodinamica.

Biografia

Medico veterinario antroposofo a Milano, laureato in medicina veterinaria  pratica la medicina antroposofica avendo conseguito la Certificazione Internazionale dall’IVAA (International Association of Anthroposophic Medical Associations). Lavora in ambulatorio da sempre, con gli animali da compagnia; da anni approfondisce l’evoluzione del rapporto uomo-animale nei vari ambiti fra cui quello pedagogico.

Shantih Pintor
Shantih Pintor
Una pedagogia realmente fondata sulla conoscenza dell’essere umano favorisce spontaneamente nel bambino lo sviluppo di una profonda e viva sensibilità per l’ambiente.
Fabio Brescacin
Fabio Brescacin
Prodotti naturali per nutrirsi e curare la propria persona. Cosa significa oggi occuparsi di produzione, lavorazione e distribuzione del cibo quando la terra inquinata, i semi impoveriti e alterati e le miopi e distruttive pratiche industriali hanno forse irrimediabilmente compromesso l’equilibrio vitale dell’ambiente in cui viviamo. Tutto ciò con un occhio attento ai bambini e al loro futuro.
Laura Borghi
Laura Borghi
La natura ci nutre, la natura ci cura. Quale alimentazione e quale medicina a fronte del degrado ambientale che ci circonda e degli sforzi che si mettono in atto per recuperarla?

Biografia

Cofondatore della Scuola Steineriana Cometa di Milano, vi opera da dieci anni in qualità di maestro di classe. Nell’arco delle ultime due edizioni del Corso di formazione per insegnanti steineriani promosso da Associazione Cometa ha insegnato discipline grafiche e pittoriche e didattica della fisica e della chimica ed è attualmente attivo come formatore nell’ambito dei corsi di aggiornamento estivi per insegnanti Waldorf della Libera Accademia Aldo Bargero di Oriago di Mira (VE). Diplomatosi in pittura presso l’Accademia di Belle Arti di Brera, ha conseguito la formazione di insegnante Waldorf presso il Seminario della Scuola Rudolf Steiner di Milano, nel cui Liceo Scientifico ha insegnato storia dell’arte, disegno geometrico e battitura del rame. Collaboratore nella parte pedagogica della rivista Germogli, è attivo nell’opera di approfondimento e divulgazione della pedagogia antroposofica, che egli stesso ha potuto sperimentare anche da alunno, frequentando una scuola Waldorf da bambino.

Biografia

Uno dei pionieri nell’ambito dell’agricoltura biodinamica in Italia. Dopo la laurea in agraria (1979), è tra i fondatori dell’Associazione antroposofica Rudolf Steiner di Conegliano (TV). Nel 1985 costituisce Ariele, uno dei primi punti vendita in Italia di alimenti biologici. Nel 1987 è tra i fondatori di Gea, azienda di distribuzione, e successivamente (1998) di Ecor spa, che diventa il principale distributore italiano di prodotti biologici e biodinamici, esclusivamente dedicato al dettaglio specializzato. Nel 2002 attraverso Ecor, azienda in cui ricopre l’incarico di amministratore delegato, promuove il progetto di negozi associati Cuorebio. Nel 2007 l’azienda avvia la gestione diretta della Fattoria Di Vaira a Petacciato (CB) e nel 2009 diviene amministratore delegato di EcorNaturaSi spa, a seguito della fusione con il gruppo di supermercati biologici NaturaSi. Dal 2012 è presidente del gruppo, tramite il quale coltiva la cultura del biologico in ambito produttivo ed educativo.

Biografia

Medico antroposofo. Nasce a Milano nel 1956. Nel 1981 si laurea in Medicina e Chirurgia e nel 1984 ottiene la specializzazione in Biochimica e Chimica Clinica. Nello stesso anno completa la formazione artistica alla Scuola superiore d’Arte applicata all’industria del Museo civico artistico di Milano. Medico di base fino al 1989, dal 1990 esercita la libera professione. Dal 1992 è socia della Società Italiana di Medicina Antroposofica, dal 1999 al 2004 ne è stata Segretario e dal 2010 ne ha assunto la Presidenza. Nel 1996 frequenta il corso in medicina antroposofica, Lukas Seminar ad Arlesheim (Basilea) – Svizzera; nel 1998 effettua praticantato presso la Clinica Ita Wegman e presso l’azienda farmaceutica Weleda di Arlesheim (Basilea) – Svizzera. Dal 2002 si occupa dell’organizzazione e della docenza, insieme ad altri colleghi soci SIMA, del Corso di formazione in medicina antroposofica. Dal 2012 è membro del Consiglio Direttivo dell’associazione internazionale delle società mediche antroposofiche (IVAA).

Il concerto

In chiusura del convegno il violoncellista Francesco Dessy offrirà al pubblico l’esecuzione di alcuni brani di Johann Sebastian Bach.

Di Gerardo Gerardi e Tommaso De Angelis in mostra le opere raccolte nell’esposizione “Rivelati”

rivelati0001

Origanum, tecnica mista

Dall’introduzione al libretto che accompagna la mostra: I lavori di Gerardo Gerardi e Tommaso De Angelis sono nati da un’esperienza di agricoltura, una testimonianza di fedeltà alla terra e un modo di porsi verso la Natura da amanti…
I Rivelati sono ottenuti con succhi di piante fatti assorbire dalla carta e sviluppati con nitrato d’argento: processo alchemico che ha come fondamento le indicazioni date da Rudolf Steiner nel suo corso sull’agricoltura biodinamica e riprese e praticate dai dottori Pfeiffer e Kolisko. Quest’ultimi facevano analisi qualitative sui terreni, ottenendo immagini (cromatografie) rivelanti la vitalità del suolo.
“Trovavamo che le immagini scaturite dall’attività del terreno erano interessanti da un punto di vista artistico; ci chiedevamo se utilizzando lo stesso processo avremmo visto delle forme particolari anche adoperando succhi vegetali”…
I rivelati si presentano come una pittura dipinta dalle piante stesse: le cose ci sono già, invisibili, l’artista ha un ruolo di medium e le rivela.
Dunque, che cosa si vede? Si vede una manifestazione particolare della pianta-tipo, la Pianta di Goethe, e questa volta l’idea soprasensibile si vede proprio con i nostri occhi.
E’ una meraviglia che ha preso forma.

Come raggiungere Oxygen in via Campestre a Bresso

In auto: autostrada Milano/Venezia, uscita Cormano; seguire le indicazioni per Bresso; al terzo semaforo girare a destra in Via Bologna; proseguire e girare a sinistra in Via Ariosto; al semaforo girare a destra in via Campestre.

Con i mezzi pubblici: METROPOLITANA LINEA ROSSA: Fermata Sesto Rondò – prendere l’autobus 708 fino a Bresso; METROPOLITANA LINEA GIALLA: Fermata Comasina, successivamente l’autobus 83 fino a Bresso.